Glucosprint® - Packshot

Ipoglicemia & Caratteristiche


Che cos’ è l'ipoglicemia?

Si definisce ipoglicemia una condizione biochimica di caduta dei livelli glicemici al di sotto dell’ intervallo normale (70-100mg/dl) insufficiente alle esigenze energetiche dell’organismo. Se esiste un’ampia gamma di variazioni in parte legate alla tolleranza individuale, in parte dipende da fattori in grado di:

Che cos’ è l'ipoglicemia?

Per tale motivo, al fine di facilitare la comprensione di questa emergenza si può definire ipoglicemia: quella situazione clinica associata alla riduzione dei livelli glicemici al di sotto di quelli che l’organismo sente come “normali”, caratterizzata da una tipica sintomatologia che tende a regredire con l’assunzione di sostanze zuccherate o di cibo ricco di carboidrati tale da aumentare nuovamente i livelli glicemici.

Dal punto di visto medico tre criteri chiamati Triade di Whipple debbono essere soddisfatti in una persona affinchè si possa diagnosticare un ipoglicemia:

Questi criteri sono stati stabiliti nel 1930 da un chirurgo americano che era interessato a malattie del pancreas, il dottor Whipple Allen.


Quali tipologie di soggetti rischiano l' ipoglicemia?

Quali tipologie di soggetti  rischiano l' ipoglicemia?

I diabetici sono quelli più colpiti da ipoglicemia.

I soggetti a rischio non diabetici sono principalmente:


Quali sono le cause dell’ ipoglicemia?

Quali sono le cause dell’ ipoglicemia?

L’ipoglicemia è sicuramente la più frequente emergenza metabolica riscontrabile nei pazienti con diabete mellito in trattamento farmacologico ed è certamente il più difficile ostacolo da superare nel tentativo di ottenere un controllo glicemico ottimale. Avere un’ipoglicemia è un evento comune ed è possibile spesso identificarne le cause:

In alcuni casi l'ipoglicemia può essere la conseguenza di una cattiva alimentazione. Ad esempio, in caso di digiuno prolungato seguito da una rapida reintroduzione di zuccheri, si verifica la cosiddetta ipoglicemia "reattiva", causata da un'ipersecrezione di insulina.

Una dieta ferrea, povera di carboidrati, l'intolleranza al fruttosio, o un'attività fisica particolarmente prolungata possono essere causa di ipoglicemia.


Come riconoscere i sintomi dell’ ipoglicemia?

Come riconoscere i sintomi dell’ ipoglicemia?

I sintomi e gli effetti dell'ipoglicemia dipendono dagli effetti degli ormoni contro insulari, adrenalina e glucagone, che si innescano al diminuire della glicemia, durante il digiuno prolungato o le crisi ipoglicemici e in quelli neuroglicopenici prodotti dall'insufficiente apporto di glucosio al cervello.

Glucosprint®, un prodotto di Harmonium Pharmaun prodotto di Harmonium Pharma